alsperGIS DATI
SOFTWARE


Composizione a colori di bande Landsat8 con GIMP


ATTENZIONE: in questa pagina Ŕ mostrata una prova d'uso della versione 2.9 di GIMP. Si tratta di una versione sperimentale che anticipa la 2.10 e che pu˛ gestire immagini con profonditÓ 16 e 32 bit. La prova Ŕ stata fatta su Windows7 utilizzando la versione 2.9.3 per Win 64 bit dal sito http://www.partha.com/.
Come mostrato di seguito tale versione presenta problemi nella gestione di grosse immagini.

Avviato il programma compaiono di default una finestra principale (in cui verra visualizzata l'immagine e con i vari men¨) e altre due finestre secondarie (modalitÓ multifinestra); in una troviamo vari strumenti e due schede con l'istogramma dell'immagine e le opzioni dello strumento selezionato, nell'altra abbiamo varie schede tra cui quelle che ci interessano sono i livelli ed i canali. Le finestre sono personalizzabili aggiungendo o rimuovendo schede. Se preferiamo lavorare in modalitÓ a finestra singola, con strumenti e schede disposti lateralmente all'area di visualizzazione dell'immagine, Ŕ sufficiente selezionare tale oprione nel men¨ "Finestre". Personalmente trovo pi¨ comodo avere una finstra unica se lavoro con un solo monitor, mentre preferisco la modalitÓ multifinestra se ho pi¨ schermi su cui distribuire le finestre.


Apertura delle immagini


Per cominciare apriamo le bande che ci interessano come livelli di un'unica immagine:
"File > Apri come livelli..."

e selezioniamo le bande che ci interessano


Durante il caricamento compare una finestra con vari messaggi di errore. Si tratta probabilmente di metadati del geotiff che GIMP non riesce a leggere.

Comunque le immagini vengono caricate:

Risulta visibile la banda nel livello pi¨ alto. Nella finestra dei livelli possiamo controllare la presenza di tutte le bande, ciascuna su un diverso livello. Se clicchiamo sull'occhio alla sinistra di ogni livello disattiviamo la sua visualizzazione e nella finestra principale  compare il livello sottostante.


L'intestazione dell'immagine (nella riga blu della finesta principale) ci indica giÓ "Scala di grigi 16 bit...". Possiamo controllare la profonditÓ di colore dell'immagine anche dal men¨ "Immagine > Precision".



Composizione a colori


Ora trasformiamo i livelli nei canali rosso, verde e blu per ottenere un'immagine a colori.
Usiamo la funzione "Colori > Componenti > Componi"

e attribuiamo ai tre canali fondamenteli gli opportuni livelli-bande


Qui cominciano i problemi. Con l'immagine intera (7741x7901 pixel) GIMP non riesce ad eseguire correttamente la trasformazione ed ottengo il seguente risultato:


Anche ritagliando l'immagine a 4000 x 4000 pixel ho ancora problemi:


Ritagliando a 3000x3000 pixel finalmente il risultato Ŕ corretto e viene aperta una nuova finestra immagine (quella vecchia con le bande divise in livelli pu˛ essere chiusa):


Quindi la versione 2.9.3 su Windows7 a 64 bit ha problemi nel gestire grosse immagini, probabilmente dipende anche dalla memoria del pc (io ho 4 GB di RAM) e dal valore "Dimensione cache riquadri" in "Modifica > Preferenze > System Resource" (io ho impostato 2493656 KB).
Ritagliando l'immagine come nell'esempio qui mostrato si perdono le informazioni che georeferenziano limmagine. Se fosse possibile lavorare sull'intera scena senza modificarne l'estensione e la risoluzione si potrebbero poi importare i metadati originali (ad esempio con libgeoGUI) per avere l'immagine nuovamente georeferenziata. Spero quindi che il problema venga risolto nelle versioni successive di GIMP.






 
GIMP
> Composizione a colori
> Metodi di contrasto
> Contrasto su livelli diversi


Collegamenti esterni
www.gimp.org
www.partha.com
ninedegreesbelow.com
gimpitalia.it








Cookies
: questo sito contiene inserzioni pubblicitarie gestite da terze parti mediante cookies, anche di profilazione. Navigando in questo sito si acconsente all'uso di tali cookies.   >>> Maggiori informazioni


Gennaio 2016
Alessandro Perego